Quadro astrologico di fine/inizio anno

Salve a tutti, amici de “La Bancarella olistica”, sono Peppe di “astroguide.evo” e sono tornato per illustrarvi un po’ il quadro astrologico protagonista della transizione dal 2022 al 2023. 

Siamo reduci da un anno molto intenso, forse un po’ più dei precedenti, considerando il grande impatto delle quattro eclissi avvenute sull’asse Toro-Scorpione, un asse che racchiude nella sua simbologia alcuni processi molto difficili da gestire nell’approccio umano moderno – soprattutto quello occidentale – e che vedono la presenza di una tematica comune: il lasciare andare. L’uomo medio tende a vivere la propria vita all’interno di quella che rappresenta una vera e propria bolla, una comfort zone che gli assicura dei ritmi di quotidianità ben scanditi, all’insegna delle sicurezze e del controllo di tutto ciò che rappresenta la realtà che lo circonda. Il messaggio racchiuso nel ciclo di eclissi dell’asse Toro-Scorpione è proprio la dicotomia che vede da una parte la superficie, il contatto con l’esterno e le sicurezze, e dall’altra la connessione con quella che è la nostra parte più profonda, nascosta e connessa ai nostri veri bisogni. Abbiamo vissuto dei mesi in cui tutto ciò che da tempo aveva rappresentato una certezza per la nostra vita è stato messo in discussione, momenti in cui alcuni lati della nostra sfera personale e intima sono stati destabilizzati a fronte di una trasformazione che ci ha spinti a una vera e propria rivalutazione profonda. Questo processo di morte e rinascita ci ha permesso di assecondare i nostri istinti più profondi, fare i conti con i nostri scheletri nell’armadio e accogliere quei lati di noi più ombrosi e latenti che nel corso del tempo abbiamo sempre cercato di nascondere o rimuovere, ma che, in realtà, sono sempre rimasti lì, nell’inconscio, in attesa di essere riportati alla luce. 

In questi mesi, Marte è retrogrado in Gemelli e a fine dicembre sarà affiancato da Mercurio che andrà retrogrado in Capricorno fino a circa metà gennaio, quando entrambi torneranno diretti. Queste ultime settimane dell’anno rappresenteranno un po’ una resa dei conti, un momento utile per soffermarci su come quest’anno ci ha messi alla prova, ci ha resi protagonisti di un cambio totale o parziale di prospettive e punti di vista, di come il nostro approccio stesso alla realtà sia cambiato in funzione di un pensiero che ha subito un forte processo di trasformazione. Il nostro modo di affrontare il quotidiano è cambiato, come sono cambiati anche i nostri approcci mentali e i nostri schemi interiori. Si tratta del ‘‘colpo di coda’’ finale, tra la stagione del Capricorno e dell’Aquario, tra vecchi pattern e nuove visioni. Il 20 dicembre Giove tornerà in Ariete, portandosi con sé una gran esigenza interiore di espansione, crescita e voglia di mettersi in gioco attraverso nuove esperienze e obiettivi da raggiungere. Proviamo a iniziare quindi questo 2023 con dei buoni propositi che siano il più possibile pratici e possibili da raggiungere. Partiamo dalle piccole cose ma senza precluderci le grandi ambizioni. Gennaio, col suo ciclo lunare in Aquario, rappresenta un mese di rivoluzione e messa a punto. I processi trasformativi si portano dietro tanta necessità di riaffermarsi e riscoprirsi all’interno delle nuove vesti che abbiamo indossato e che finalmente rispecchiano la nostra autenticità. È il momento di dar voce alle nostre visioni e condividerle col collettivo e l’ambiente in cui viviamo, senza sentirci vincolati ad assecondare le scelte altrui, ma mantenendo salda la presa sui nostri pensieri e i nostri ideali. Dobbiamo circondarci di persone che assecondino il nostro modo di vivere, sostengano i nostri punti di vista senza limitarci o spingerci a essere qualcuno che non siamo. Abbiamo abbandonato le costrizioni, le catene e i vincoli durante il 2022; adesso cerchiamo quindi di costruire un ambiente coerente con ciò che vogliamo vedere intorno a noi. 

Questo è un po’ il quadro astrologico delle prossime settimane. Vi auguro di passare delle buone feste e di iniziare il 2023 al meglio! Ovviamente per i dettagli vi invito a rimanere aggiornati con la mia pagina Instagram. Qui sotto vi lascio degli spunti di riflessione per la fine di dicembre e l’inizio di gennaio. 

A presto!

Peppe astroguide.evo

Spunti di riflessione di fine anno

– Cosa hai lasciato andare durante quest’anno? Cosa hai acquisito?

– Rifletti su come il tuo modo di pensare ma soprattutto di agire siano cambiati durante gli ultimi mesi.

– Cosa rimpiangi? C’è una parte di te o qualcosa in particolare che non avresti voluto abbandonare?

– C’è qualcosa che senti di dover lasciare andare ma non hai il coraggio di farlo? Perché? Cosa ti blocca?

– Quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere nel 2023?

– Simula un dialogo con la vecchia versione di te e scrivi a cuore aperto tutto ciò che vorresti dirti.

Spunti di riflessione di inizio anno

– Buoni propositi (non utopici) del 2023.

– Cosa ti piacerebbe vedere realizzato intorno a te? 

– Quali parti della tua vita senti il bisogno di migliorare e adattare alla nuova versione di te?

– Su cosa ti piacerebbe metterti in gioco al più presto?

– Il contesto in cui vivi, lavorativamente o amichevolmente parlando, si addice alla nuova versione di te? 

– La tua “visione” ideale del futuro prossimo.

Autore

  • Studia Chimica Farmaceutica ed è un astrologo. Il suo scopo è quello di trasmettere attraverso l’astrologia e le sue corrispondenze alcuni spunti di riflessione per perseguire al meglio il nostro percorso evolutivo. Peppe ha dato vita alla pagina Instagram “astroguide.evo” dove troverete tutte le informazioni circa i transiti del momento, curiosità e frasi motivazionali per cogliere al meglio l’essenza di questa disciplina così antica e contemporanea allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti anche

person holding dandelion flower

Il callo e la mente

«Se la salute mi ride e la serenità di un bella giornata, eccomi amabile; se ho un callo che mi fa dolere l’alluce, eccomi corrucciato, stizzoso e intrattabile»

Leggi tutto »