Garuda suparṇa

Nel 2023 l’animale guida che il Mondo spirituale suggerisce di chiamare a noi è l’aquila.

Se questo animale ci potesse aiutare con i suoi auguri per l’anno in arrivo, questi sarebbero così: 

«Coltiva la fiducia in te stesso. Hai la forza e la saggezza per attraversare ogni situazione che la vita ti pone davanti. Sii gentile ma non permettere a nessuno di trarre vantaggio in modo manipolatorio dalla tua natura. Rifletti prima di agire, calcola con la mente e pensa con il cuore, sii deciso. Non permettere che ciò che c’è intorno a te ti disturbi o abbia risonanza negativa sulla tua vita. Anche se è difficile per te adesso crederlo, ci sono energie positive e soluzioni che stanno arrivando, sono all’orizzonte e potrai accorgerti di loro solo se ti solleverai sopra al mondo, sopra il tuo mondo e, osservando dall’alto, con gli occhi del cielo, potrai vedere il disegno più grande.»

Garuda è un essere divino, simile a un uccello, una creatura celebrata nelle tradizioni spirituali dell’Est. In sanscrito la parola “suparṇa” significa “avere potenti ali per volare”. 

L’aquila copre grandi distanze, salendo ad altezze improbabili. L’aquila vola, vede lontano nel cielo, può prevedere l’arrivo di una tempesta perché è capace di innalzarsi sopra le nuvole. Così il suo augurio e il suo desiderio è che tu abbia la capacità di crescere interiormente e spiritualmente, prendendoti le responsabilità di attraversare i problemi e le situazioni, non di scappare ma di usare tutto ciò che arriva sulla tua strada per crescere e imparare, per guarire ciò che sei. 

L’aquila vola verso la luce e porta una potente protezione sopra di te, porta speranza. 

Porta la capacità di innalzarsi, sempre, sopra ciò che ti provoca sentimenti ed emozioni negative, mettendoti di fronte alle tue capacità empatiche e alla tua sensibilità più profonda, quella che giunge dall’anima. Se ascolti la tua saggezza, sai già che cosa fare perché essa ti parla. Non rimandare più quello che senti che l’intuizione ti suggerisce.

Un’altra cosa molto importante è che l’aquila sceglie bene i suoi compagni di vita.

È arrivato il momento di scegliere quali siano per te le vere relazioni, le compagnie che ti danno qualcosa di profondo e che arricchisce. Tutti noi abbiamo la responsabilità di scegliere chi portare con noi nel nostro viaggio, senza giudicare, perché ognuno sta facendo la propria strada e guarendo il proprio karma. Ma abbiamo bisogno di imparare sempre di più a scegliere, perché questo ci porti a capire, con il cuore, che gli altri sono parte della nostra vita perché riflettono ciò che noi siamo: tutta la realtà intorno ci riflette e come noi trattiamo l’altro ci parla di come trattiamo noi stessi. 

Siamo noi il nostro centro, siamo noi il nostro sole, e abbiamo innumerevoli raggi di luce che illuminano il mondo. È nostra responsabilità rimanere connessi con il nostro cuore di luce e circondarci e circondare le persone attorno a noi della stessa potente luce divina che da noi si irradia.

L’aquila ci mostrerà come essere uno spirito libero e istintivo, ci mostrerà come innalzarsi senza egoismi sopra le negatività, non per evitarle ma per avere chiarezza e guarirle. Non cercare la perfezione nelle persone attorno a te ma procedi in risonanza con il tuo cuore che tutto sa. E le persone arriveranno a te!

E se tu chiudessi gli occhi, adesso, immaginassi di essere un’aquila e volassi alto nel cielo, che cosa vedresti? Chi c’è nella tua vita? Che cosa c’è nella tua vita? Quali sono le realtà dalle quali puoi volare via? E dove, realmente, vuoi volare? 

Se troverai la risposta a queste domande avrai con te la medicina dell’aquila.

Buon 2023!

Autore

  • Medium e sensitiva, la sua formazione spazia dalla Scuola di Spiritualismo e di Scienze Psichiche dell’Arthur Findlay College, alla Parapsicologia. Lavora e studia nel campo della medianità, dello sciamanesimo celtico e norreno e dell’Arte intesa come mezzo di espressione medianica. Fin da piccola dotata di una spiccata sensibilità per le energie sottili, Lisa oggi ha maturato un forte collegamento al mondo dello Sciamanesimo con particolare riferimento agli Animali Totem. Offre sessioni individuali e percorsi mirati allo sviluppo della proprie capacità sensitive e medianiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti anche

person holding dandelion flower

Il callo e la mente

«Se la salute mi ride e la serenità di un bella giornata, eccomi amabile; se ho un callo che mi fa dolere l’alluce, eccomi corrucciato, stizzoso e intrattabile»

Leggi tutto »